Autunno, a noi due

autunno
I colori dell’autunno

Come prepararsi all’autunno?

Il cambio di stagione provoca squilibri umorali e fisici. Gli sbalzi di temperatura e la diminuzione delle ore di luce sono tra le principali cause di tali squilibri. Una corretta alimentazione e uno stile di vita sano sono i nostri principali alleati contro la “depressione” psico-fisica da cambio di stagione.

Tre semplici trucchi per affrontare l’autunno

Fare attività fisica

Il movimento aiuta a sconfiggere lo stress

Come suggeriscono gli esperti, il movimento aiuta a ridurre notevolmente lo stress, migliora l’umore e favorisce una qualità del sonno maggiore. Vediamo insieme quali attività motorie sono particolarmente indicate per ridurre stress e ansia:

Yoga

Recenti studi scientifici hanno dimostrato che lo yoga allevia i sintomi dell’ansia e la depressione leggera. I benefici sono dovuti in buona parte alla respirazione, un esercizio che, una volta appreso, può essere eseguito quotidianamente anche da soli. Non solo: lo yoga migliora l’elasticità muscolare, l’equilibrio e il sistema immunitario, rieduca la colonna vertebrale e favorisce la circolazione. Leggi anche “Yoga: i benefici per gli anziani.”

Nuoto

Il nuoto, al pari dello Yoga, contribuisce a migliorare la nostra respirazione, a distendere le ossa e liberarci dai pensieri nocivi. Inoltre, il nuoto ha l’ulteriore vantaggio di poter essere praticato da chiunque. Infatti, grazie all’assenza di gravità nell’acqua, tale sport può essere praticato anche da anziani e persone con disabilità. Leggi anche “Nuoto: i benefici per gli anziani”.

Ginnastica dolce

Grazie a suoi movimenti lenti e semplici, la ginnastica dolce è in grado di sciogliere i muscoli e rilassare la nostra mente. Difatti, la ginnastica dolce non richiede sforzi eccessivi, ma riesce efficacemente a stimolare aree muscolari che non siamo più abituati ad usare e da qui uno dei suoi più grandi benefici: l’utilizzo integrale e la percezione consapevole di tutti i muscoli del corpo, fattore che va a contrastare l’invecchiamento favorendo il nostro stato di salute psico-fisica. Leggi anche ginnastica dolce per anziani.

Dormire le ore necessarie

Dormire è fondamentale per il benessere psico-fisico di ogni persona. Infatti, durante il sonno il corpo rallenta le sue funzioni fisiologiche. La temperatura si abbassa, il metabolismo rallenta, la pressione sanguigna si stabilizza e i tessuti si rigenerano. Delle buone ore di sonno consentono inoltre di dare nuova linfa alla memoria e a renderci più vigili e attenti. 

Il sonno aumenta le difese immunitarie

Una bella scoperta è quella condotta alla Carnegie Mellon University di Pittsburgh, negli Stati uniti. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica Archives of Internal Medicine. Secondo gli esperti, infatti, dormire bene è un modo efficace per evitare il raffreddore. Alla base, infatti, vi è l’idea che le difese immunitarie dell’organismo funzionano meglio se il corpo può contare sulle canoniche otto ore di riposo, o comunque su un buon riposo notturno senza interruzioni continue.

Quanto bisognerebbe dormire?

Le ore di sonno consigliate variano su una scala da 7 e le 9 ore a notte. Queste sono le ore di sonno consigliate per poter essere riposati, produttivi e in forma nel corso della giornata successiva. Tuttavia, le ore effettive di sonno necessarie cambiano da persona a persona, in base all’età, alle patologie e alle abitudini di ognuno. Se vuoi informazioni più dettagliate sulle ore di sonno consigliate in ogni fascia di età leggi questi articoli “Quante ore bisogna dormire?” e “Disturbo del sonno negli anziani“.

Assumere il giusto apporto di vitamine

Il consumo di vitamina è indispensabile per mantenere in salute il nostro organismo, soprattutto durante i cambi di stagione (leggi anche “Quali sono le vitamine giuste per gli anziani?”). Infatti, nei periodi di cambio di stagione il nostro organismo è più “vulnerabile”.  L’autunno è una stagione di passaggio e mette a dura prova il nostro corpo: con i primi freddi e gli sbalzi termici è più facile ammalarsi. Per reagire il nostro corpo ha bisogno del giusto apporto di vitamine. Come? Facile, basta seguire una dieta ricca di vitamine, consumando la frutta e la verdure di stagione. Ma vediamo insieme quali alimenti ci aiutano ad affrontare al meglio l’autunno:

Preferire il consumo di frutta secca

La frutta secca si caratterizzano per un elevato potere energetico e nutritivo grazie al suo contenuto proteico, vitaminico e minerale. Infatti, la frutta secca è ricca di proteine vegetali e sali minerali come il ferro, potassio, rame, zinco, selenio, calcio e fosforo. Inoltre, la frutta secca contiene anche tante vitamine del gruppo A, B ed E. Ulteriori benefici derivanti dalla frutta secca sono dati dall’elevata quantità di fibre alimentari in esse contenute. Insomma, La frutta secca non dovrebbe mai mancare in nessuna dieta!  (Leggi anche “Perché la frutta secca fa bene?”)

Consumare frutta e verdura di stagione

La frutta e verdura di stagione è ricca di Vitamina C, e non solo, fondamentale per il nostro sistema immunitario. La vitamina C è presente soprattutto in alimenti come Kiwi, mele, melograno, cavolo, broccoli.. Inoltre, a differenza della verdura estiva, la verdura autunnale è più ricca di sali minerali. Tra le verdure di stagione più ricche di nutrienti fondamentali vi è la zucca. La regina dell’autunno. Tra la frutta di stagione, l’uva è quella che contiene sali minerali, vitamine e antiossidanti in gran quantità. Le castagne, invece, sono ottimi energizzanti per le fasi della crescita e la melagrana purificante e drenante.

Consumare regolarmente cereali e legumi

Consumare il giusto apporto di fibre aiuta il nostro organismo a regolare l’attività intestinale. Inoltre, sarebbe bene preferire il consumo di zuppe con cereali come l’avena, con azione tonificante e riscaldante; il riso integrale e il miglio ricchi di sali minerali che aiutano a rinforzare i capelli.

Rinforzare la flora batterica intestinale 

In autunno è importante rafforzare la nostra flora batterica per contrastare le infezioni e sostenere il sistema immunitario. Questo può essere fatto attraverso l’uso di probiotici. I probiotici possono essere integrati sia attraverso l’uso di integratori (laddove necessario) sia tramite gli alimenti cosiddetti “fermentati”, come il kefir,  lo yogurt, i crauti, il pane di pasta acida e le verdure fermentate.

In generale, adottare una corretta alimentazione e uno stile di vita sano aiutano il nostro corpo a trovare il giusto equilibro per proteggerci dai cambi di stagione.

 



Iscriviti alla Newsletter per ricevere informazioni e novità sul mondo dell’assistenza