Vacanze per anziani: gli alberghi assistiti

anziani salvavita alberghi assistiti

I soggiorni di sollievo estivi e invernali sono proposti presso alberghi assistiti. Si tratta di strutture alberghiere in cui, oltre ai servizi “classici” di accoglienza e ristorazione, è possibile richiedere un’assistenza leggera calibrata sulle esigenze del proprio familiare anziano.

Accanto agli alberghi assistiti il panorama italiano prevede anche le case albergo per anziani, che sorgono accanto a residenze sanitarie assistite (RSA). Entrambe le strutture consentono di trascorrere un periodo di ferie insieme ai propri cari,  sapendoli protetti all’interno di spazi confortevoli, progettati specificamente (sia a livello di architettura sia di servizi) per anziani con lievi o medi problemi di deambulazione, disabilità o disagi motori di vario tipo.

Vi si accede pagando una normale tariffa alberghiera, cui si aggiungono i costi (variabili) dell’assistenza all’anziano, che possono però essere detratti fiscalmente.

Trascorrere un periodo di ferie in un luogo con un buon clima e spazi aperti, in un ambiente organizzato e particolarmente confortevole regala all’anziano una buona qualità di vita e al suo caregiver tranquillità e serenità. In questa tipologia di albergo infatti, oltre ai consueti servizi alberghieri sono abbinate prestazioni assistenziali (assistenza infermieristica e medica, fisioterapia, ecc. ) e di cura della persona (igiene quotidiana e bagno assistiti, aiuto alla vestizione, manicure, pedicure, parrucchiera, ecc. ).

Qualche consiglio di viaggio con i vostri anziani
Se siete nei paraggi, consigliamo di visitare la città di Parma, eletta Capitale Italiana della Cultura per l’anno 2020. 

Alberghi Assistiti

I centri diurni per anziani

centro diurni per anziani
Le mani che aiutano sono più sante delle labbra che pregano. (Robert Green Ingersoll)

Cos’è un centro diurno per anziani?
I centri diurni per anziani sono strutture socio-sanitarie di tipo semi-residenziale che offrono aiuto a persone con disabilità, non autosufficienti o parzialmente autosufficienti. I servizi offerti sono di varia natura: dai servizi di assistenza di base come l’igiene personale, il momento dei pasti, accompagnati da prestazioni infermieristiche, fisioterapiche e sociali, fino ad attività ricreative e ludiche.

Queste strutture diventano particolarmente utile per le famiglie che non hanno la possibilità di curare i propri cari durante il giorno. Per chi invece avesse bisogno di sostegno anche durante le ore notturne, è meglio rivolgersi a case di riposo.

In Italia esistono diverse strutture di questo tipo e non sempre è facile valutare le varie offerte. Un primo step da cui partire è capire cosa si fa in un quel determinato centro diurno per anziani, nonché valutare la presenza delle figure più importanti per il benessere del familiare anziano (infermiere, educatore, medico, fisioterapista).

Tra le attività tipiche di un centro diurno per anziani non devono mancare le seguenti attività:
assistenza sanitaria ed infermieristica alla persona (ad es. bagno assistito ed igiene personale, somministrazione di medicinali, gestione del catetere, ecc.)
attività motorie, attività di socializzazione, iniziative culturali
attività formative rivolte ai familiari
Da non sottovalutare la struttura fisica in sè: la presenza di spazi ampi e verdi, zone relax, etc..

Quanto costa un centro diurno per anziani?
Nella valutazione della struttura è importante capire se la retta richiesta può essere parzialmente a carico del Comune di residenza (sulla base della condizione economica della persona anziana), oppure se sia totalmente a carico dell’utente e della sua famiglia. Nelle strutture pubbliche e convenzionate, l’ospite paga la retta in base al proprio reddito, mentre nelle strutture private la retta viene decisa internamente, in base anche alla frequenza di partecipazione alle attività da parte dell’utente.

Dopo aver valutato prezzi, attività e struttura interna, inizia la fase di inserimento del proprio anziano. Di solito, l’assistente sociale si occupa di aiutare i familiare nell’iter di inserimento e in merito alla documentazione necessaria.

https://www.paginegialle.it/magazine/salute/cos-e-un-centro-diurno-per-anziani-783