Il futuro della domotica: una casa intelligente

casa domotica
La domotica è la scienza che si occupa di migliorare la qualità della vita in casa

Cos’è la domotica?

La parola domotica nasce dall’unione del termine latino domus, che significa “casa”, e del suffisso greco ticos, che indica le discipline di applicazione. Per cui possiamo definire la domotica come la scienza che si occupa dello studio delle tecnologie adatte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti chiusi.

La domotica è nata nel corso della terza rivoluzione industriale allo scopo di:

  • migliorare la qualità della vita;
  • aumentare la sicurezza;
  • semplificare la progettazione, l’installazione, la manutenzione e l’utilizzo della tecnologia;
  • ridurre i costi di gestione;
  • sostituire i vecchi impianti.

A differenza di un impianto tradizionale, il sistema domotico consente di gestire in maniera coordinata tutti i dispositivi elettrici e/o elettronici presenti all’interno di una casa.

Cos’è la casa intelligente o Smart Home?

La “casa intelligente”, meglio conosciuta con il termine “Smart Home”, è un ambiente costituito da impianti in grado di svolgere funzioni autonome e/o programmate dall’utente. Dunque è una casa tecnologicamente avanzata in cui tutti i dispositivi in essa presenti sono tra loro interconnessi. Questo sistema permette all’utente di gestire la sua casa e gli elettrodomestici presenti al suo interno da lontano, tramite opportune interfacce utente (come pulsanti, telecomandi, riconoscimento vocale), che inviano i comandi al sistema intelligente di controllo.

Il CES 2020 ha confermato il trend per cui la casa del futuro sarà una casa intelligente, in cui l’utente ha la possibilità di coordinare la gestione di tutti i dispositivi tramite il proprio smartphone. Il CES (Consumer Electronics Show) è una delle più grandi fiere al mondo riguardo le nuove proposte in ambito tecnologico, innovazione ed elettronica di consumo. Tale evento si tiene ogni anno durante il mese di gennaio a Las Vegas.

Cosa vuol dire avere una casa domotica?

Avere una casa domotica, vuol dire poterla gestire da remoto. Ecco alcune delle azioni che è possibile effettuare da lontano:

  • gestire l’impianto di illuminazione, accendendo o spegnendo le luci;
  • gestire l’impianto di condizionamento, aumentando o riducendo la climatizzazione a seconda della temperatura esterna;
  • attivare o disattivare, impostare e controllare tutti gli elettrodomestici della casa;
  • innaffiare le piante a orari specifici o persino irrigare giardini, serre, campi;
  • controllare e comandare le telecamere e gli antifurti, migliorando la sicurezza dell’abitazione;
  • connettersi con i servizi di assistenza (soccorso medico e vigilanza).

Pregi e difetti della Domotica

I vantaggi dell’automazione domestica riguardano:

  • Semplicità d’uso: il sistema domotico è diretto ad un pubblico vasto e non professionale, per questo è semplice da usare secondo modalità universalmente riconosciute attraverso un’interfaccia user friendly.
  • Affidabilità: il sistema è praticamente immune da guasti, così da permetterne la sua continuità di funzionamento.
  • Basso costo: ha un costo contenuto proprio per permetterne l’utilizzo a tutti.
  • Risparmio energetico: un sistema completamente automatizzato dovrà evitare i costi generati da sprechi energetici dovuti a dimenticanze o ad altre situazioni.
  • Automatizzazione di azioni quotidiane: un sistema di domotica deve semplificare alcune azioni quotidiane (soprattutto quelle ripetitive) e non deve in alcun modo complicarle.
  • La domotica è utile anche per gli anziani, fornendo un monitoraggio che può aiutarli a rimanere a casa comodamente e in sicurezza. A tal proposito molto utili possono risultare i sistemi salvavita. Tali sistemi solitamente sono composti da un “Bottone Salvavita” collegato ad un applicazione per smartphone. Per funzionare correttamente il bottone deve essere sempre indossato dalla persona anziana. In questo modo, in caso di bisogno ed emergenza, il Bottone invia chiamate/messaggi di allarme ai propri parenti o direttamente ai soccorsi.

Nonostante tutti i loro pregi, i sistemi di domotici non sono ancora così popolari nelle case degli italiani. Uno svantaggio delle case intelligenti è la loro complessità percepita. Le persone meno avvezze alle tecnologie non cercano neanche di capire come funzioni questo sistema, arrendendosi davanti alla sua descrizione. I produttori di tecnologia domotica stanno lavorando molto negli ultimi anni per eliminare questo gap tra percepito e realtà, rendendo sempre più semplici i prodotti e i meccanismi smart.

Come creare una casa intelligente

Per creare una casa intelligente o smart home si può iniziare attraverso l’acquisto di alcuni prodotti base per poi estendere pian piano l’acquisto a ulteriori elettrodomestici nel momento in cui diventano necessari, o diventa necessaria la loro sostituzione. La domotica infatti consente di rispondere alle esigenze di ogni famiglia. Non sempre si tratta di soluzioni dispendiose che richiedono grandi lavori in casa. Molte funzionalità si possono ottenere già con la sola connessione dei prodotti ad una rete Wi-Fi

Se si intende, invece, implementare una casa 100% domotica è necessario interpellare un progettista o un tecnico esperto che abbia le competenze richieste per installare e programmare i relativi dispositivi collegandoli ad un unico impianto centralizzato.

Quanto costa un impianto domotico?

Il costo per trasformare una casa in una smart home varia a seconda delle tipologie e del numero di prodotti che si intende acquistare. In generale, in questo caso comunque si spenderanno poche centinaia di euro per singolo prodotto.

Diversamente, se si intende realizzare un progetto di una casa 100% smart le cifre aumentano. In questo caso, secondo uno studio di Domotica Prezzi, i costi di installazione corrispondono indicativamente all’1% del valore dell’immobile. Indicativamente possiamo stimare che per l’installazione di un impianto domotico si spenderanno circa dai 3000 ai 10.000 euro, in base alla tipologia di impianto, ai mq dell’abitazione e al suo sistema di elettricità. Tale cifra comprende sia i costi dei dispositivi domotici base, sia il costo di configurazione. 

Un impianto domotico di qualità però, sempre secondo Domotica Prezzi, consente di risparmiare dal 30% al 70% sui costi energetici annuali. Ciò vuol dire che in pochi anni l’investimento effettuato sarà bello che recuperato.

Agevolazioni fiscali per una casa domotica

Ecobonus Domotica 2020

L’Ecobonus, valido fino al prossimo 31 dicembre 2020, è un agevolazione fiscale introdotta dallo Stato, per l’acquisto di dispositivi smart home. Tale agevolazione fiscale consiste nel poter detrarre dalle tasse, Irpef o Ires, fino al 65% del costo sostenuto per “l’efficientamento energetico” delle abitazioni e edifici. Il bonus prevede la riduzione delle imposte dovute in 10 rate annuali pari al valore dell’importo

Beneficiari:

  •         Associazioni tra professionisti;
  •         Condomini in ambito di interventi su parti comuni condominiali;
  •         Contribuenti con redditi di impresa;
  •         Enti pubblici o privati che non svolgono attività commerciali;
  •         Proprietari di immobile;
  •         Titolari Partita IVA.

In generale, ne possono beneficiare tutti i contribuenti che risultino possessori di un immobile in favore del quale vengono posti in essere interventi di riqualificazione energetica.

Come richiederlo:

Per usufruire di questo bonus è obbligatoria la comunicazione all’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA), attraverso la procedura online prevista per richiedere la detrazione Ecobonus e Bonus Ristrutturazione. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è comunque possibile consultare la guida a tutte le agevolazioni fiscali previste per il risparmio energetico.

Ricordati che per poter richiedere tale agevolazione è necessario essere in possesso di tutte le fatture dei lavori sostenuti che dimostrino che i pagamenti sono stati effettuati con modalità tracciabili (la migliore resta il bonifico).

Le potenzialità della domotica in altri settori

Le potenzialità della domotica e i suoi ambiti di applicazione sono moltissimi. Nuove tecnologie vengono sempre più spesso adottate in edifici commerciali nonché in ambienti di lavoro, come studi specializzati e cliniche.

Una delle applicazioni della domotica è quella in campo assistenziale. Essa riguarda sistemi tecnologici il cui scopo è quello di aiutare disabili ed anziani. La domotica assistenziale è cresciuta notevolmente negli ultimi anni, poiché grazie alle automazioni personalizzabili aiuta il disabile o l’anziano ad eseguire autonomamente azioni anche complesse.

anziano e casa domotica
La domotica assistenziale è cresciuta notevolmente negli ultimi anni.

Domoti-Care

Tra le aziende impegnate nel settore della domotica assistenziale evidenziamo Domoti-Care, azienda lombarda attiva, da oltre 15 anni, su tutto il territorio nazionale. Domoti-care realizza soluzioni di domotica per anziani e disabili su misura della persona e delle sue esigenze. Grazie alla sua esperienza, Domoti-Care opera con una visione a lungo termine creando soluzioni che tengono conto anche dell’evoluzione delle patologie, in sinergia con specialisti medici e terapisti occupazionali.

Domoti-Care adotta per i propri impianti domotici il sistema di supervisione per la casa intelligente: in un contesto di disabilità o di età avanzata, l’ergonomia dei comandi (pulsanti luce, comandi automazioni, videocitofono, telecomandi, ecc.) è essenziale affinché la realizzazione domotica nel suo complesso sia fruibile da chiunque.​ Il supervisore domotico trova perfetta applicazione nella realizzazione di abitazioni domotiche per persone disabili:

  •         non vedenti e ipovedenti,
  •         non udenti e audiolese,
  •         paraplegiche,
  •         tetraplegiche,
  •         con disabilità intellettiva lieve o media.

Infatti, quando le condizioni di disabilità sono incompatibili con il controllo remoto tramite smartphone e tablet degli impianti domestici, è consentita la completa gestione di luci, automazioni, videocitofoni, ascensori, climatizzazione, TV, ecc. mediante semplici comandi vocali impartiti a Google Home Assistant dall’impianto Konnex e dalla supervisione domotica.

Domotica Full

Per qualsiasi dubbio in merito alla domotica e ai suoi prodotti, vi consigliamo di visitare il sito di Domotica Full.

Come afferma lo stesso fondatore, Lorenzo Ricciutelli, “Domotica Full è un progetto il cui scopo è quello di aiutare tutti coloro che hanno intenzione di rendere smart la propria abitazione”. Su questo sito, infatti, è possibile trovare suggerimenti circa i migliori prodotti di domotica ad un prezzo conveniente, approfittando delle offerte del giorno dei principali e-commerce italiani. 

Questo sito è davvero molto utile per tutti coloro che vogliono trasformare la loro casa in una “smart home”. Che tu stia cercando un prodotto in particolare o che tu sia alla ricerca di nuove idee, la struttura del sito agevola molto la navigazione. Infatti, Domotica Full è suddiviso in sezioni di interesse: Bellezza e salute, Cucina, Elettrodomestici, Giardino, Illuminazione, Informatica, Sicurezza….

E non finisce qui, Domotica Full offre all’utente un servizio di informazione molto vantaggioso tramite la sua sezione “Approfondimenti”. A tal proposito per maggiori informazioni circa il tema della domotica vi consigliamo di consultare gli approfondimenti qui presentiChe cos’è la domotica e “Domotica: da dove iniziare, i consigli per chi è alle prime armi”.