5 ricette facili e veloci per i vostri anziani

Ingredienti per preparare un ottimo spuntino per anziani
lo spuntino per gli anziani è importante come per i bambini

Quante volte vi siete soffermati a pensare all’importanza che riveste lo spuntino di metà pomeriggio per i vostri anziani?

Troppo spesso considerato solo ‘per bambini’, lo spuntino pomeridiano è un valido aiuto anche per adulti e soprattutto anziani poiché consente di evitare cali glicemici drastici o arrivare al pasto serale troppo affamati.
La merenda aiuta inoltre a controllare il peso corporeo attivando il metabolismo, cioè la capacità dell’organismo di trasformare il cibo ingerito in energia, e dovrebbe ricoprire almeno il 5-10% delle calorie quotidiane in base alla fisicità ed esigenze di ognuno. 

Ma quali alimenti scegliere per la merenda giusta degli anziani?


Il primo consiglio è sempre quello di rivolgervi ad un medico specializzato in nutrizione che possa stabilire la giusta dieta per i vostri anziani, sempre sulla base della loro fisicità e le loro esigenze alimentari.
Ma se i vostri anziani non soffrono di particolari patologie o semplicemente volete sperimentare qualche ricetta coinvolgendoli attivamente nella preparazione, vi consigliamo 5 ricette facili e super veloci.

1. Verdura fresca

La verdura è un alimento semplice ma che viene spesso ‘snobbato’ perché non si trova il tempo o non si ha voglia di lavare e tagliare. Durante la preparazione del pranzo pulite e tagliate della verdura fresca da tenere in frigo a portata di mano. Il vostro anziano sarà più invogliato a consumarla perché pronta all’uso e senza fatica!

2. Frullato di frutta

Come per la verdura, anche la frutta è un alimento semplice ma che richiede un minimo di preparazione. A differenza della verdura, la frutta tagliata si deteriora più facilmente. Potete quindi aggiungere qualche goccia di limone alla frutta appena tagliata per diminuire il deterioramento e successivamente un po’ di zucchero per togliere l’acidità del limone. In alternativa, potete preparare dei frullati con la frutta che preferite e riporli in frigorifero per essere consumati nel pomeriggio. Prediligete sempre frutta di stagione per avere il massimo del sapore da ogni frullato.

3. Yogurt

Fondamentale per la flora intestinale, lo yogurt è indicato per gli anziani per svariati motivi: non richiede masticazione per cui ideale a chi ha problemi a denti e gengive; apporta calcio; è ricco di minerali (calcio, magnesio, potassio, fosforo e zinco) più che nel latte; infine contiene batteri probiotici che aiutano la naturale regolarità intestinale. 

4. Frutta secca

La frutta secca comprende noci, anacardi, nocciole, arachidi e pinoli. Le ricerche scientifiche sull’alimentazione hanno evidenziato la correlazione tra frutta secca e benefici all’organismo. Ricche di grassi insaturi, fibre, vitamine e proteine, la frutta secca aiuta a proteggere dall’insorgenza di malattie cardiovascolari e cancro oltre che avere un’azione antiossidante e antinfiammatoria. La dose consigliata giornaliera è di massimo 30 grammi. È sconsigliata per diabetici o persone affette da disturbi dell’apparato digerente. 

5. Tisana con fette biscottate

Un classico intramontabile: la tisana con le fette biscottate. A differenza del tè, la tisana non contiene caffeina e non altera l’addormentamento serale. Inoltre aiuta gli anziani, che spesso non avvertono il bisogno di bere, ad assumere liquidi. Le fette biscottate, due o tre al massimo, non appesantiscono e aiutano l’anziano a evitare di abbuffarsi a cena.

Fonte: https://www.repubblica.it/salute/alimentazione-e-fitness/2020/02/18/news/dieta_mediterranea_difende_da_fragilita_e_declino_mentale-248815448/